Experya: corsi di pranoterapia evolutiva

Quante volte abbiamo la sensazione di essere “sconnessi“, la sensazione che tra ciò che accade e ciò che sentiamo dentro non ci sia allineamento? Quante volte proviamo delle emozioni che vanno oltre ciò che vorremmo essere o siamo inseriti in un circolo di esperienze ripetitive?

Questo accade perché siamo avvolti da una sorta di sonno, ciò che i Veda chiamano Maya, un sogno che ci fa credere che tutto ciò che è la nostra vita sia impossibile da gestire in maniera volontaria, un film proiettato che ci fa essere non gli osservatori della scena, ma totalmente o quasi, i protagonisti stessi del film senza avere la possibilità di uscire dal copione.

experya è un trattamento di pranoterapia evolutiva

“Experya” deriva dal latino “expergo” il cui significato è RISVEGLIO ed è una esperienza che ci invita a riscoprire chi si è veramente, a liberarsi dai blocchi consci e inconsci che impediscono all’individuo di vivere una vita in accordo con la parte più intima di sé, con gli ambienti e le situazioni esterne, sia le più vicine che quelle apparentemente lontane ed in accordo con l’esistenza intera.

Experya è una esperienza per riscoprire chi si è veramente

In definitiva, si tratta di riconnettersi al Sè, RISVEGLIARSI mantenendo e valorizzando la propria individualità, il rispetto per sé stessi, dissolvendo dipendenze e convinzioni e creando una corrente verso i propri talenti.

riscoprire se stessi attraverso la prenoterapiaSi parla di Accordo proprio perché, come dimostrato scientificamente, tutto è vibrazione, compresi pensieri, emozioni e corpo fisico, e come strumenti possiamo accordarci affinché la nostra esperienza di vita diventi armonica e metaforicamente suoni attraverso la musica che a noi più piace e che abbiamo realmente scelto senza condizionamenti.

Risveglio significa anche prendere coscienza delle proprie facoltà, aprire il ventaglio delle innumerevoli potenzialità di cui ogni essere dispone e dopo averne presa coscienza, metterle in pratica nella quotidianità. Sì, perché il sapere senza agire non ci consente comunque di essere liberi, risvegliati e di uscire da ciò che a volte ci sembra far vivere la nostra vita come un personaggio di un videogioco pilotato dai condizionamenti e dal proprio inconscio.

Questo percorso nasce dopo anni di esperienze di crescita personale, incontri straordinari, esplorazione del mondo archetipico e simbolico, varie esperienze sulle relazioni sistemiche, l’esplorazione dell’inconscio, di una continua e profonda ricerca spirituale e da indicazioni di persone diventate Guide.

Il trattamento non segue un protocollo, nè ha un numero di incontri prestabilito. Può essere sufficiente un incontro o può nascere l’esigenza e il desiderio di farne altri, tutto sempre sviluppato secondo 4 regole principali:

Libertà, Indipendenza, Serenità e Gioia.

TORNA SU